Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Straight Outta Carpi

I tifosi dei biancorossi chiedono solo una cosa: godersi la prima, storica stagione in Serie A nel piccolo stadio "Cabassi". A casa loro.

Di Redazione Undici

«Se non giochiamo a casa nostra, il calcio è finito». Così i tifosi di Carpi e del Carpi. Il club e la città sono arrivati in massima serie dopo una rincorsa pazzesca, iniziata con l’approdo nella seconda divisione di Lega Pro nel 2010. Oggi che sono in Serie A, i tifosi biancorossi vogliono solo una cosa: il Carpi nella sua casa storica, nel suo stadio, nel piccolo “Sandro Cabassi”.

In questo documentario di Copa90, oltre alla scalata verso la massima serie, i tifosi raccontano la loro ferma volontà di riportare il Carpi ai carpigiani. E, ovviamente, la grande delusione nel vedersi costretti a spostarsi altrove (la prima in casa è stata giocata al “Braglia” di Modena) per poter vedere questa storica prima volta.

 

Nell’immagine in evidenza, i tifosi del Carpi prima della sfida interna col Bologna dello scorso campionato. Mario Carlini/Iguana Press/Getty Images

È copywriter e autore. Ha scritto il voiceover di Una meravigliosa stagione fallimentare con la collaborazione di Giuseppe De Bellis, direttore di Undici. Non si conoscevano prima di questo film. Non si sono mai visti dopo. Sono entrambi tifosi del Bari, questo vale di più.