Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Undici!



Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

La storia del pallone partito da Aberdeen e ritrovato in Norvegia

Di Redazione Undici

Un pallone appartenente al Banks o’ Dee, club di Aberdeen, è stato trovato ad oltre 1000 miglia di distanza, trasportato fino alle coste nord della Norvegia. La sfera apparteneva all’under 19 del club scozzese, persa nel fiume Dee dopo che la stessa era volata fuori dall’impianto di gioco: il pallone è stato trasportato nel Mare del Nord fino all’isola di Vanna. Il club ha ricevuto una mail, in cui appunto veniva annunciato il ritrovamento del pallone che riporta su di un lato la scritta Banks o’ Dee.

Il pallone è stato ritrovato lo scorso 6 aprile da un uomo, Nils Hugo, che stava controllando i detriti di legno trasportati dal mare lungo la spiaggia. Dopo aver parlato con Johnny Mikalsen, suo collega, i due hanno rintracciato i proprietari.

_95621644_aberdeen_football_mapv2

La mail recitava «Ehi, mi sa che avete uno dei migliori calciatori dalla distanza al mondo. Un mio amico ha ritrovato un pallone con il nome del vostro club vicino al bagnasciuga. Ha viaggiato parecchio, siamo a 1,800km (1,118 miglia) a nord di Aberdeen, su di un isola chiama Vanna, 10 km a nord di Tromso. Il pallone è un po’ sporco dopo il lungo viaggio, ma integro ed utilizzabile».

Il signor Mikalsen ha dichiarato alla Bbc scozzese che ha in progetto di visitare la Scozia e possibilmente «riconsegnare il pallone al club. Sarebbe molto bello». Il segretario del Banks o’ Dee, Tom Ewan, ha preso la notizia come una piacevole sorpresa «È la saga del Nord del pallone dalla lunga distanza». Secondo Ewan infatti, la maggior parte dei palloni che finiscono nel fiume non vengono più ritrovati. Il club spera di poter recuperare la sfera, e magari invitare gli amici norvegesi come ospiti di un loro match casalingo.

lost-Aberdeen-football-found-Norway-amateur-team-Banks-o-Dee-FC-898100