Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Undici!



Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

La prima squadra kosovara in Champions League

Di Redazione Undici

Il Trepca ’89 sta per diventare il primo club kosovaro a competere in Europa: la squadra giocherà infatti il primo turno di qualificazione alla prossima Champions League tra il 27 e il 28 di giugno. Con sede a Mitrovica, il club fondato nel 1999, è una delle quattro squadre del Kosovo che rispetta i criteri della Uefa per l’accesso alle competizioni europee. Nonostante il Kosovo sia uno dei Paesi membri della Uefa da maggio 2016, né i campioni in carica del Feronikeli né il Pristina vincitore della coppa nazionale erano riuscite a ottenere la licenza dell’Uefa per la scorsa stagione. Sarà quindi il Trepca ’89, che ha vinto l’ultima edizione della Superliga, a disputare le qualificazioni contro una squadra tra i gallesi New Saints, i nord-irlandesi del Linfield e i Vikingur delle Isole Far Oer.

Il Pristina, arrivato secondo in campionato, insieme alla vincitrice che vincitore della Coppa kosovara che si disputerà il prossimo 31 maggio tra Llapi di Podujevo e il Besa Pejë, prenderà parte alla prossima Europa League. I sorteggi per il primo turno di qualificazione di entrambe le competizioni ci saranno il prossimo 19 giugno, con il primo turno giocato una settimana dopo. Per quanto riguarda il Trepca, il club ha una storia particolare: alla fine del conflitto kosovaro, nel 1999, molti dei calciatori kosovaro-albanesi lasciarono il vecchio club – l’Fk Trepca – per fondare il proprio. I colori sociali scelti furono il nero e il verde, mentre il nome selezionato fu Kf Trepca, la versione albanese del nome Fk Trepca: esistono così virtualmente due squadre con lo stesso nome. Entrambi i club, uno dei quali spostatosi nel nord della città disputa le serie inferiori del calcio serbo, si dicono eredi della gloriosa generazione degli anni ’70.