Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Undici!



Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

I ricchi affari delle squadre portoghesi

Di Redazione Undici

Una grande abilità che si riconosce ai club portoghesi è quella di scovare talenti, in Europa e ancor di più nel resto del mondo, per poterli poi rivenderli a caro prezzo e realizzare ghiotte plusvalenze. Le società, adottando questa politica, possono autofinanziarsi e rimanere a livelli competitivi nonostante le risorse economiche a disposizione siano inferiori rispetto a quelle dei maggiori club europei. Al tempo stesso, il campionato portoghese è da tempo un’interessante vetrina di giovani talenti: da qui, oltre quelli di casa, si sono fatti conoscere al grande pubblico giocatori come Di María, Hulk, Alex Sandro, David Luiz, Falcao, James Rodríguez e così via. Le tre storiche big di Portogallo, cioè Porto, Benfica e Sporting Lisbona, hanno messo in piedi una vera e propria fortuna con i ricavi delle cessioni dei giocatori più appetibili sul mercato. Per ciascuno di questi tre club, è stato stilato un ipotetico undici da mandare in campo che mostra le cessioni più redditizie, con relativo costo del cartellino.

Porto sold XI

Benfica sold XI

Sporting sold XI