Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Diego Costa è tornato in perfetto stile Diego Costa

Un gol, un colpo subito, una lunga serie di duelli e una piccola rissa, nel ritorno in campo con l'Atlético Madrid.

Di Redazione Undici

Diego Costa è stato il grande protagonista del campionato vinto dal Chelsea lo scorso anno: 20 gol in Premier, il finalizzatore perfetto per la squadra di Antonio Conte. Che, però, dopo numerose incomprensioni già avvenute nel corso della passata stagione, ha deciso di mettere fuori rosa lo spagnolo; Costa, perciò, ha trascorso l’annata attuale senza mai scendere in campo. A settembre l’attaccante ha fatto ritorno all’Atlético Madrid per 55 milioni di euro, dove aveva giocato dal 2010 al 2014 (con in mezzo una breve parentesi al Rayo Vallecano), e con cui ha vinto Liga e Coppa del Re. Soltanto ora, con la riapertura del mercato, Diego Costa ha potuto esordire con i colchoneros, nella gara di Coppa del Re contro il Lleida.

La gara di Diego Costa

La partita è finita 4-0 per l’Atlético, e Costa è tornato in campo nel modo in cui ci ha abituato. Entrato al 64′, ci ha messo appena cinque minuti per segnare: su cross di Juanfran, l’attaccante ha anticipato il difensore e in estirada ha fatto centro. Mentre esultava, si è accorto di aver subito un colpo, che lo ha lasciato dolorante per qualche minuto. Prontamente ripresosi, ha lottato con la grinta di sempre, finendo anche per scatenare una piccola discussione con gli avversari. «Il suo arrivo e quello di Vitolo ci aiuteranno a crescere», ha detto Diego Simeone. «Costa ha portato entusiasmo, e ci ha dato quello che ci serviva: velocità, forza e fisicità».

Diego Costa si è fatto trovare in perfetta forma fisica, grazie a una particolare alimentazione che gli ha fatto perdere otto chili. Cinque pasti al giorno di dieta mediterranea, con cibo cucinato al vapore o alla griglia, decisamente diverso dai gusti abituali dell’attaccante. Inoltre, gli è stato prescritto un programma preciso di idratazione, combinato con l’assunzione di frutta e verdura. Insieme, ovviamente, a un ciclo di allenamenti serrato, che ha consegnato un giocatore già pronto a tornare in campo, lontano da situazioni di pessima forma fisica in cui Costa, più volte in carriera, si è fatto trovare (fino a 13 chili sopra il suo peso, in un precampionato con l’Atlético). «Si vede che sto molto meglio di quando sono arrivato», ha detto lo spagnolo pochi giorni fa, «mi sono preparato bene e non vedo l’ora di giocare e aiutare la squadra con i miei gol. Aspetto questo momento da tanto tempo». Diego Costa è poi tornato sul Chelsea: «È stato un peccato non aver imparato l’inglese. Al Chelsea sono stato molto bene, la gente, i tifosi, i compagni, tutti mi hanno aiutato e mi hanno reso la vita agevole. Provo grande affetto, posso solo dire cose buone».