Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Undici!

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Jamie Carragher ha avuto un weekend turbolento

Di Redazione Undici

Nell’ultima giornata di Premier League si è giocato uno dei match più importanti di Inghilterra: Manchester United-Liverpool, terminato 2-1 per i Red Devils. Dopo aver lasciato l’Old Trafford, Jamie Carragher, storico difensore del Liverpool e oggi commentatore di Sky Sports, è stato protagonista di un episodio negativo: mentre era in auto, gli si è affiancato un tifoso dello United, che gli ha ricordato, a mo’ di sberleffo, il punteggio finale. Carragher, risentito, ha sputato attraverso il finestrino, centrando la figlia quattordicenne del tifoso, che sedeva a fianco.

Il video, pubblicato dal Daily Mirror, ha cominciato a circolare su Internet, e Carragher si è sentito in dovere di scusarsi attraverso un tweet: «Mi sono scusato personalmente con tutta la sua famiglia. Sono stato provocato tre-quattro volte in autostrada mentre venivo filmato, e ho perso il controllo». Carragher, nella giornata di lunedì, è tornato nuovamente sulla questione, mostrando ancora di essersi pentito del gesto: «Parlerò nuovamente con la famiglia, sono dispiaciuto. Mi scuserò nuovamente». Espn ha ricordato che l’ex Liverpool, nel 2015, in un editoriale sul Daily Mail definì «vile» lo sputo, all’indomani dell’episodio che coinvolse Jonny Evans e Papiss Cisse in un Manchester United-Newcastle: «Una sola volta in carriera un avversario mi ha sputato: fu Aleksander Mostovoi, in una gara di Coppa Uefa contro il Celta Vigo nel 1998. Più che arrabbiato, ero scioccato, perché non potevo credere a quanto era avvenuto». Carragher ora rischia anche il proprio posto di commentatore televisivo per Sky Sports. Un portavoce dell’emittente ha detto al Guardian che il comportamento dell’ex Liverpool «è inaccettabile. Affronteremo con lui la questione».