Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Undici!

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

La partita inaugurale del Mondiale sarà una delle peggiori di sempre

In compenso, scrive il Financial Times, Russia-Arabia Saudita è già stata ribattezzata "il Gasico".

Di Redazione Undici

Il Financial Times racconterà quotidianamente il Mondiale di Russia affidandosi ai big data. La “stat of the day” di oggi è dedicata alla partita con cui domani si aprirà il torneo, cioè Russia-Arabia Saudita. Scherzando sul ruolo che i due Paesi giocano sul piano delle risorse naturali del pianeta, il sito britannico definisce la sfida “il gasico”, sottolineando però lo scarso interesse generato da un match tra due squadre oggettivamente poco quotate.

«È potenzialmente la peggior sfida inaugurale della Coppa del mondo?», si chiede il Financial Times. La risposta, realizzata analizzando gli “elo rankings” che contrappongono il livello di una Nazionale dato dai suoi risultati storici al valore della squadra avversaria, è sì, come si vede anche nel grafico pubblicato sul sito. Prima dell’edizione 2018, il triste primato apparteneva a Sudafrica-Messico del 2010, terminata 1-1: dal 1998 a oggi il Sudafrica è l’unico Paese ospitante che non è riuscito a superare il girone.

 

Dalla tabella risultano poche le partite della storia dei Mondiali tra due squadre peggiori di Russia e Arabia Saudita: il punto più basso, in assoluto, è stato toccato nel 2010 con Nuova Zelanda-Slovacchia 1-1. La migliore di sempre tra le più equilibrate? La finale dello stesso anno vinta dalla Spagna sull’Olanda. Brasile-Corea del Nord del 2010, invece, è stata quella con il divario più ampio tra le due formazioni in campo, ma è finita solo 2-1 per la Seleçao.