Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Undici!

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Ralenti

I tatuaggi di Neymar, una bella intervista a James Milner, il Psg che delude ogni anno di più.

Di Redazione Undici

Ormai possiamo dire che la stagione calcistica è entrata ufficialmente nel vivo: i campionati sono iniziati, la Nazionali hanno giocato, e sono anche cominciate le coppe europee nella loro fase più viva: quella a gironi di Champions League ed Europa League. Abbiamo visto subito sorprese che un po’ non lo sono, in realtà, e cioè l’ennesima prestazione senza sale del Psg, che si conferma squadra senza ambizioni e senza un’idea di gioco. Tra i migliori articoli della settimana parliamo anche di altri protagonisti del panorama calcistico mondiale, come Neymar, raccontato attraverso i suoi tatuaggi, e James Milner. Andando un po’ più in quella che potremmo definire la “periferia” del calcio, un’interessante inchiesta sulla corruzione in Algeria, e poi una celebrazione di Gianni Brera e un ricordo di Ricardo Kaká. Buona letttura.

 

Sport e altre cose culturali

Psg are not playing Tuchel football. It may not even be football Guardian
Il Psg è stato battuto dal Liverpool nella prima partita della nuova Champions League, ma soprattutto sembra non aver imparato le lezioni prese negli ultimi anni. Dominare in Francia, ma essere comprimari in Europa non basta più.

Neymar, a life in ink: the story behind his tattoosBleacher Report
I tatuaggi aiutano a capire la personalità e il vissuto di una persona. Neymar qui spiega i suoi tattoo più celebri: da “happy and bold”, il suo modo felice e sfacciato di stare in campo, al bambino con il pallone in mano che guarda verso la favela.

“My dad banned me from wearing red – I was brought up to dislike Manchester United!” – FourFourTwo
James Milner è un personaggio, oltre che un calciatore, amatissimo in Inghilterra. In questa lunga intervista ricalca le tappe della sua carriera, ricordando anche le “balotellate” più famose.

‘£6,500 buys a penalty” – how corruption eats at the heart of Algerian footballBbc
Il calcio in Algeria è talmente corrotto che esiste un tariffario per avere un rigore a proprio favore o per ottenere pareggi e vittorie.

The day our lives were splitPlayers’ Tribune
La toccante storia di Marc Bartra e del suo gemello Eric. Entrambi scelti nelle giovanili del Barcellona, crescono immaginandosi come i nuovi fratelli De Boer, tuttavia solo uno dei due diventerà un calciatore.

Celebrating Kaka, one of the football greats of the 2000s Bbc
A cavallo tra l’epoca pre social media e i giorni nostri, Kaká è stato l’ultimo Pallone d’oro prima dell’era Messi e Ronaldo. Un concentrato di tecnica e velocità, il brasiliano è stato l’ultima meraviglia del vecchio mondo calcistico.

El inventor del líberoRevistaLíbero
L’impatto che Gianni Brera, uno dei giornalisti italiani più importanti di sempre, ha avuto e ha ancora sul modo di raccontare il calcio, a partire dalle innovazioni alla lingua di questo sport da lui introdotte.

Youth and potential puts Simon Yates at head of cycling’s next generation The Guardian
Simon Yates ha stravinto la Vuelta e, a soli 26 anni, è il più futuribile tra i corridori britannici che stanno monopolizzando il circuito.

 

Cultura

How Auto-Tune Revolutionized the Sound of Popular Music – Pitchfork
Simon Reynolds su Pitchfrok spiega come l’autotune abbia rivoluzionato la musica pop.

On Outgrowing David Foster Wallace – Los Angeles Review of Books
Julius Taranto racconta di come il rapporto con i libri amati da giovani cambi una volta diventati adulti.

Is Disneyland’s $15,000 Dinner the Most Magical Meal on Earth? – Eater
Il reportage di una magica serata nell’incantevole ristorante 21 Royal a Disneyland dove si spendono 15 mila dollari per una cena.

 

La foto della settimana

L’indiano Yuzvendra Chahal durante la sfida della Asian Cup di cricket tra Bangladesh e India, gara disputata al Dubai International Cricket Stadium di Dubai.

 

Il video della settimana

Un estratto dal film del Real Madrid che celebra la tredicesima Champions vinta, con le telecamere negli spogliatoi prima della finale con il Liverpool e durante l’intervallo.