Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Undici!

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Il gol olímpico di Joaquín

L'esterno del Betis, 37 anni, in rete direttamente da calcio d'angolo.

Di Redazione Undici

Betis e Valencia hanno pareggiato 2-2 nell’andata di semifinale di Coppa del Re. I biancoverdi di Siviglia si sono portati sul 2-0, ma sono stati raggiunti dai gol di Cheryshev al 70′ e di Gameiro al 92′. Il discorso qualificazione è quindi ancora aperto, tra l’altro l’ultimo atto della Copa si giocherà proprio allo stadio Benito Villamarín, la casa del Betis. Il gol del momentaneo 2-0 è stato segnato dall’immortale Joaquín, 37 anni, con un colpo di magia: l’ala ex Fiorentina ha segnato infatti direttamente da calcio d’angolo, un gol olímpico, come lo chiamano gli spagnoli. Una traiettoria a rientrare sulla quale il portiere del Valencia Doménech è intervenuto in ritardo, respingendo quando ormai la palla aveva superato la linea, come confermato dalla goal-line technology. Un po’ di fortuna, ma anche una bellissima parabola.

Il gol olímpico di Joaquín

Cercati o casuali, in passato abbiamo visto grandi campioni segnare calciando direttamente dalla bandierina. Dallo specialista Álvaro Recoba, in gol da calcio d’angolo sia con l’Inter sia in Uruguay, a Beckham, Ronaldinho, Maradona. Tra i più belli quello di Juan Sebastián Verón in un Lazio-Verona del 1999 e quello realizzato da Roberto Carlos durante la sua esperienza al Corinthians, molto particolare perché calciato da sinistra con l’esterno sinistro. Un anno fa invece in Bologna-Fiorentina c’erano state addirittura due reti da corner, quella di Veretout per la Viola e quella di Pulgar per gli emiliani.

Verón segna direttamente da calcio d’angolo in un Lazio-Verona 4-0. A fine stagione, i biancocelesti vinceranno lo scudetto