Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Sergio Ramos segna più di molti attaccanti

Ha realizzato 16 gol in tutte le competizioni con il Real Madrid e la Spagna.

Di Redazione Undici

L’annata del Real Madrid non è certamente da ricordare, anche la Nazionale spagnola non è stata brillantissima nel suo percorso post-Mondiale (battuta da Inghilterra e Croazia nella Nations League, solo quattro gol messi a segno contro Norvegia e Malta), eppure Sergio Ramos sta vivendo la miglior stagione della sua carriera – quantomeno dal punto di vista realizzativo. Il difensore andaluso ha segnato 16 gol da agosto ad oggi, 11 con il Real Madrid e 5 con la maglia della Roja. Il dato più sorprendente è quello relativo alle reti in Nazionale: Ramos è andato a segno cinque volte nelle ultime sei partite, la striscia di marcature consecutive si è interrotta ieri sera a Malta (2-0, doppietta di Morata). Ramos ha raggiunto quota 18 gol in 163 presenze, ora è al 12esimo posto nella classifica marcatori storica della Spagna. Davanti a lui, ovviamente, ci sono tanti uomini offensivi ma anche un altro difensore, il monumento ed ex ct Fernando Hierro (29 reti in 89 presenze).

Una semplice rilevazione statistica sottolinea l’eccezionalità delle cifre di Ramos, rispetto alla sua storia e al mondo intorno a lui. Le sue 16 marcature stagionali stagionali rappresentano il suo career high, nella rosa di Zidane solo Benzema e Bale hanno segnato di più, e sono una quota uguale o superiore a quella di molti attaccanti – ad esempio Icardi (16 gol), Dzeko (15), Rashford (15), Mertens (13), Diego Costa (4). Certo, la valutazione dell’annata di Sergio Ramos sarà influenzata dalla squalifica “cercata” contro l’Ajax, ed anche la cifra dei gol segnati è quantomeno annacquata dai calci di rigore trasformati in Liga (5), ma il suo contributo in fase realizzativa non era mai stato così forte, così decisivo.