Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Neymar salterà anche la Coppa America

È il 18esimo infortunio dal Mondiale 2014 a oggi.

Di Redazione Undici

Che il 2019 di Neymar fosse un anno surreale, si era già capito: 10 partite ufficiali giocate da gennaio a oggi, appena 9 col Psg, seppure con un ottimo score personale (7 gol e 4 assist). Ma anche tanti problemi, di diversa natura, a cominciare dagli infortuni (prima un problema agli adduttori, poi la frattura al piede), fino alle squalifiche in Ligue 1 e Champions League (tre giornate di stop da scontare nella prossima stagione). Nelle ultime ore, è arrivata la conferma di un periodo nero per il fuoriclasse brasiliano: nella penultima amichevole della Nazionale contro il Qatar, a pochi giorni dell’inizio della Coppa America (la Seleçao sfiderà la Bolivia all’esordio, sabato 15 giugno), è arrivato un altro infortunio, una distorsione alla caviglia che non gli permetterà di partecipare al torneo continentale. La Federcalcio brasiliana ha comunicato ufficialmente l’esclusione di Neymar dalla squadra di Tite.

Nel frattempo, la Federcalcio ha annunciato anche che Neymar sarà chiamato a testimoniare in merito alle accuse di violenza sessuale da parte della modella Najila Trindade Mendes de Souza. Secondo il padre del fuoriclasse del Psg, le immagini diffuse nelle ultime ore su internet dimostrano che Neymar è vittima di un’estorsione, e quindi tutto si risolverà presto. La deposizione del calciatore sarà decisiva per chiarire tutta la vicenda.

Negli ultimi anni, Neymar è stato davvero sfortunato dal punto di vista fisico: nel 2014 ha dovuto saltare la semifinale del Mondiale per il colpo ricevuto da Zúñiga nel match dei quarti contro la Colombia. Da allora, il fuoriclasse brasiliano ha patito 18 infortuni diversi per 71 partite ufficiali saltate (i dati sono stati raccolti e pubblicati da Bleacher Report). Da quando è arrivato al Psg, Neymar non ha potuto giocare i match decisivi di Champions League, nel 2018 contro il Real Madrid al Parco dei Principi (dopo una buona prova al Bernabéu nella sfida d’andata) e nel 2019 contro il Manchester United (assente sia a Old Trafford che a Parigi). Non gli era ancora capitato di essere indisponibile per una manifestazione importante con il Brasile: ha partecipato alla Coppa America del 2011 e del 2015, al Mondiale del 2014 e del 2018, alla Confederations Cup del 2017. L’unico torneo saltato è stata la Coppa America Centenário del 2016, ma quella fu una scelta deliberata: Neymar decise di partecipare ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, vincendo la medaglia d’oro in finale contro la Germania.