Media

Ralenti

Balotelli, Ancelotti e il razzismo, il golf post-pandemia.

Se non fossimo a giugno, un mese dell'anno in cui il calcio dei club è fermo – in questi giorni, senza pandemia, avremmo celebrato il rito dei primi Europei itineranti della storia – potremmo dire di essere dentro un normale weekend di campionati nazionali. Il pallone è tornato a rotolare, per ora – e per un po' – solo in stadi chiusi, senza pubblico, ma intanto in Italia abbiamo assegnato la Coppa Italia al Napoli e abbiamo assaggiato le prime partite di Serie A, in Spagna si gioca ormai da una settimana, anche l'Inghilterra ha visto ripartire la Premier League.

Anche per questo, forse inconsciamente o forse no, la nostra rassegna di articoli belli usciti in settimana tratta ed esplora argomenti che vanno molto al di là del Coronavirus e della ripartenza, si parla di calcio giocato e vissuto e anche di razzismo, l'altro grande tema di queste settimane. Lo facciamo attraverso le parole di Carlo Ancelotti – al Guardian – e un video della Bbc, poi parliamo della grande azione politica di Rashford e del suo impatto; oltre a quello, un articolo su Simeone – ma questo l'avrete capito dalla foto in apertura – e uno su Balotelli. Per quanto riguarda gli altri sport, un altro pezzo che tratta il tema dell'antirazzismo – legato al baseball – e poi una riflessione un po' amara sul golf post-pandemia. Non ci resta che augurarvi buona domenica e buona lettura.

How Mario Balotelli's Brescia homecoming turned into a nightmareThe Guardian
Dall'Inghilterra, il racconto della controversa stagione di Mario Balotelli. Che a Brescia, città in cui è cresciuto, ha tentato l'ennesima resurrezione. I risultati sono stati sconfortanti.

El poder del fútbol – Panenka
Dopo il caso Rashford, che grazie a una lettera aperta ha convinto il governo britannico a estendere un provvedimento di sostegno economico per bambini e famiglie in difficoltà economiche, una riflessione sull'influenza dei grandi personaggi del calcio sulla vita politica, sociale, culturale dell'era contemporanea.

Carlo Ancelotti: 'There is a very big problem in America. And police are part of that'The Guardian
Il manager dell'Everton, simbolo del calcio italiano nel mondo, ha rilasciato un'intervista che tocca tutti i temi caldi del nostro tempo, a cominciare dal razzismo e dalle proteste per l'omicidio di George Floyd.

Simeone debuta como coreógrafo sin públicoEl País
Ieri sera l'Atlético Madrid ha sfidato (e battuto) il Valladolid al Wanda Metropolitano. È stata la prima partita a porte chiuse per Simeone, che quindi «ha dovuto rinunciare a quella connessione con il pubblico che ha caratterizzato la sua storia come allenatore dell'Atlético, il Cholo non potrà rivolgersi alle tribune, agitando le braccia, per alzare la temperatura del tifo, per far sentire calore alla squadra».

'We Weren’t Welcome When This Guy Was Around—So Now He’s Not Welcome When We’re Around'Sports Illustrated
Una storia da leggere su Sports Illustrated: «A Minneapolis, non lontano da dove George Floyd è stato ucciso da un ufficiale di polizia, la statua di un ex proprietario razzista dei Minnesota Twins, franchigia di MLB, è stata abbattuta».

Spitting, close contact and fist bumps: why are pro golfers incapable of changing their habits?The Telegraph
Il golf sembrava essere uno sport perfetto per il post-pandemia, per rispettare le nuove regole di distanziamento sociale. Secondo il Telegraph, invece, pare che il comportamento dei professionisti sia molto lontano dalle direttive, quindi ben poco conforme da questa nuova normalità».

 

La foto della settimana

Una scena emblematica dei nostri tempi, cui forse dovremmo fare l'abitudine: il Bayern Monaco ha appena conquistato l'ottava Bundesliga consecutiva, e la celebra in uno stadio senza tifosi, in maniera decisamente asettica, non proprio il massimo, certo, ma è inevitabile in questo momento storico così complesso, così nuovo per tutti noi. (Photo by Stuart Franklin/Getty Images)

 

Il video della settimana

Con questo video, la BBC celebra i grandi successi – sportivi e anche politici e sociali – degli atleti neri. Un modo per manifestare la propria vicinanza alla campagna Black Lives Matter. (Photo by Stuart Franklin/Getty Images)

{

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni. Cookie policy