Media

Ralenti

Le amichevoli delle Nazionali, i giocatori portoghesi, Jannik Sinner.

Sarà una domenica senza calcio di club, ma almeno ci sono le Nazionali. Si parla anche di questo nella nostra consueta rassegna di articoli interessanti che abbiamo letto in settimana, ma andiamo con ordine, cioè cerchiamo di capire quali sono gli appuntamenti più interessanti di oggi: l'Italia affronta la Polonia in un match decisivo, in palio c'è il primo posto nel Gruppo 1 di Nations League; spettatori interessati sono gli olandesi, anche perché la Nazionale di Frank de Boer è ancora in corsa per qualificarsi alla fase finale e affronta la Bosnia in casa. L'altra partita di primo livello del giorno oppone Belgio e Inghilterra, e anche qui ci si gioca l'accesso alla fase finale. Se queste gare non fanno per voi, magari potrete essere interessati alla Formula Uno, che fa tappa in Turchia e ha già riservato delle qualifiche a sorpresa – la pole position è infatti andata a Stroll. Oppure c'è il Motomondiale, si corre a Valencia e in prima fila ci saranno Morbidelli e Miller.

Intanto, ecco gli articoli selezionati dalla redazione: come detto, si parla della pausa per le Nazionali, il Guardian lo fa in maniera critica, soprattutto alle «amichevoli inutili» che sono state giocate nel corso dell'ultima settimana. Se per voi è una lettura troppo polemica e preferite tuffarvi nella nostalgia, ecco un articolo sull'Arsenal 2005/06, una squadra bellissima e sfortunata, finita a un passo dalla vittoria in Champions League. Poi due pezzi “di mercato”, uno sui giocatori portoghesi e uno sulla vita e sul lavoro di un osservatore calcistico nei mesi della pandemia. Infine, qualche tema che si allontana dal calcio: la sconfitta elettorale di Trump che è passata anche dallo sport, un golfista 63enne che compie un'impresa incredibile e il nostro Jannik Sinner, che a 19 anni ha vinto il suo primo torneo ATP – anche il suo è un successo che è già entrato nella storia. Non ci resta altro che augurarvi buona lettura, e buona domenica.

For football greed, vanity and narcissism, there's no beating pointless friendliesThe Guardian
«Le amichevoli giocate in questo break internazionale non sono state solo inutili, ma anche pericolose: si è giocato solo perché qualcuno da qualche parte ha decretato che dovesse accadere, è pura vanità, pura compulsione, puro narcisismo: un gioco così innamorato del suono del proprio silenzio da non poter immaginare un mondo che potrebbe funzionare senza di esso».

Remembering Champions League 2005/06, when Arsenal nearly ruled the worldThe Independent
L'espulsione di Lehmann, l'uscita dal campo di Pires, il gol di Campbell, gli errori di Henry, una squadra meravigliosa andata a un passo dalla vittoria più grande: ricordo dell'Arsenal di Wenger sconfitto dal Barcellona in finale di Champions League.

Ficharás a un futbolista portuguésPanenka
Una riflessione sulla crescita dei giocatori portoghesi, sul fatto che oggi siano diventati «una garanzia assoluta sul mercato, un investimento sicuro per qualità tecniche, conoscenze tattiche, mentalità».

Diary of a scout: How COVID-19 has impacted the search for new talentEspn
Tor-Kristian Karlsen osservatore e dirigente calcistico calcio norvegese, nonché ex amministratore delegato e direttore sportivo del Monaco, racconta la vita e il lavoro di uno scout nei mesi della pandemia da Coronavirus.

How Trump Lost Sports as a Political StrategyThe New York Times
Una ricostruzione del NYT sugli errori commessi da Trump dopo il sostegno del mondo dello sport al movimento Black Lives Matter: quanto ha influito la cattiva gestione della questione nella sconfitta contro Biden?

La revelación tiene 63 años – El País
L'incredibile storia di Bernhard Langer, golfista tedesco di 63 anni, diventato professionista nel 1976, che è diventato il più anziano giocatore a superare il taglio in 84 edizioni del Masters di Augusta, uno degli appuntamenti più prestigiosi del calendario del golf.

 

La foto della settimana

Jannik Sinner ha battuto Vasek Pospisil nella finale del Torneo ATP di Sofia (6-3 / 3-6 / 7-6). Grazie a questa vittoria, il 19enne altoatesino diventa il più giovane tennista italiano di sempre a vincere un torneo del circuito maschile. Inoltre, era da dodici anni (da quando Nishikori ha vinto da Delray Beach) che un giocatore così giovane non vinceva un torneo ATP. (Nikolay Doychinov/AFP via Getty Images)

 

Il video della settimana

Battendo la Serbia ai rigori, la Scozia è tornata a qualificarsi a un grande torneo calcistico 23 anni dopo l'ultima apparizione (ai Mondiali del 1998). In questo video, Copa90 esplora e racconta il legame strettissimo tra tifosi e club e rappresentativa nazionale in Scozia.

{

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni. Cookie policy