Calcio

Le finali perse da Leo Messi

Leo Messi ha annunciato il ritiro dalla Nazionale argentina. Sono tre le finali perse consecutivamente dal numero 10 dell'albiceleste.

TOPSHOT - Argentina's Lionel Messi reacts during the Copa America Centenario final in East Rutherford, New Jersey, United States, on June 26, 2016. / AFP / ALFREDO ESTRELLA (Photo credit should read ALFREDO ESTRELLA/AFP/Getty Images)

«È un momento duro per me e per tutta la squadra, è molto difficile per me continuare così, per tutto, finisce la mia esperienza con la selección argentina». Sono state queste le parole riportate a caldo da Leo Messi dopo l'ennesima sconfitta dell'albiceleste in una finale di una grande competizione. «Sono quattro finali, ho fatto il possibile ma non è bastato. Provo una grande tristezza che non credo passerà». La finale di Copa América persa nella notte ai rigori contro il Cile, gara in cui lo stesso numero 10 argentino ha fallito il primo rigore della serie.

Con quella di questa notte diventano quattro i grandi tornei in cui Messi ha fallito l’obiettivo: portare un titolo in Argentina. Copa América 2007, il Mondiale 2014, ancora Copa América 2015 e Copa América del Centenario 2016. Al momento il rosarino ha vinto soltanto titoli con le Nazionali giovanili: Mondiale Under 20 nel 2005 e oro olimpico con l’Under 23 nel 2008. Con tre finali perse consecutivamente.

Creo que es por el bien de todos. Primero por mí y después por todos. Creo que hay mucha gente que desea eso

Mondiali 2014 – Germania – Argentina 1-0

L'errore di Higuain davanti a Romero, lanciato in porta da un errore della mediana tedesca; il gol annullato per fuorigioco allo stesso numero 9 del Napoli; il palo colpito di testa da Höwedes; l'errore di Palacio; Messi che compare soltanto a sprazzi, il gol di Götze quando i rigori sembravano imminenti e inevitabili. La prima grande delusione per Leo che viene comunque premiato come miglior giocatore del torneo. Premio che non ritirerà per la delusione.

Copa América 2015 – Cile – Argentina 0-0 (4-1)

Un'occasione immediata per redimersi dopo la sconfitta subita nella finale Mondiale dell'anno prima. Passano pochi mesi e, dopo aver eliminato Colombia e Paraguay, l'Argentina della generazione d'oro ha l'occasione di vincere un trofeo. A Santiago Messi e compagni affrontano i padroni di casa del Cile, proprio la Roja guidata da Jorge Luis Sampaoli conquista ai calci di rigore il primo titolo della propria storia. Messi calcia il primo rigore argentino della serie, sarà l'unico realizzato dall'Albiceleste, finirà 4 a 1 per i cileni.

La finale di Copa América del 2015

Copa América Centenario 2016 – Argentina – Cile 0-0 (2-4)

La Coppa del Centenario presenta alcuni punti di differenza rispetto alle edizioni precedenti: 16 in totale le nazioni coinvolte, provenienti da due diverse confederazioni (Conmebol, Concacaf), a dispetto delle consuete 10 squadre più due team invitati esternamente – per un format quadriennale entrato in vigore nel 2007. Stati Uniti e Messico si sono qualificate automaticamente, mentre Giamaica e Costa Rica hanno avuto accesso grazie alla vittoria, rispettivamente, della Carribean Cup e della Coppa Centroamericana. 10 le città ad ospitare le gare, e gli Stati Uniti che vogliono mostrare la crescita del proprio calcio. L'ennesima delusione argentina e per Leo in particolare: fallisce il primo rigore della serie dopo la mancata trasformazione di Vidal, un errore che pesa enormemente nel prosieguo della serie.


{

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni. Cookie policy