Calcio

La Milano del calcio: il nuovo numero di Undici

Interviste a Nainggolan e Romagnoli, ma anche De Zerbi, il tifo a Parma e la pallavolo femminile.

Stiamo andando veloci verso le vacanze di Natale, che quest’anno vogliono dire anche tanto calcio italiano. E noi proprio di calcio italiano abbiamo voluto parlare nel numero 25 di Undici, in edicola a partire dal 18 dicembre; anzi, di calcio milanese, di una città che, dopo lunghi anni di crisi e fallimenti sportivi, sta cercando di risollevarsi con Inter e Milan. Proprio per questo, abbiamo pensato non a una, ma a ben due copertine, con i volti più importanti, e garanzia di ambizione, delle due squadre di Milano: Radja Nainggolan e Alessio Romagnoli, entrambi fotografati da Luca Grottoli.

Nainggolan, intervistato da Giovanni Robertini, è il volto nuovo dell’Inter: con lui abbiamo parlato molto di calcio, ma anche di altro, del fuori dal campo, di battaglie sociali. L’intervista a Romagnoli è invece a cura di Davide Coppo: un capitano così giovane, eppure così maturo e leader. A completare il nostro “speciale” su Milano, un portfolio di Delfino Sisto Legnani che indaga le mille anime di San Siro, uno stadio monumento ma che vuole proiettarsi nel futuro, e una storia che arriva da un calcio che non c’è più – la U.S. Milanese, una gloriosa società disciolta dal fascismo e raccontata da Roberto Brambilla e Carlo Pizzigoni.

Dicevamo di Serie A, dunque, e c’è spazio anche per altre realtà. In Emilia, in particolare: siamo andati a Sassuolo per intervistare Roberto De Zerbi, uno degli allenatori più innovativi e apprezzati – oltre che il più giovane di tutto il campionato. A firmare l’intervista è Claudio Savelli, gli scatti sono di Piergiorgio Sorgetti. E poi, per il nostro filone sul tifo, il Parma, raccontato da Roberto Camurri: più che l’euforia per il ritorno in Serie A, sono le cicatrici del fallimento, le condanne, le accuse, a riempire i pensieri del tifoso gialloblù.

Restiamo in Italia, ma con un occhio in Inghilterra: Maurizio Sarri ha già fatto innamorare tutti in Premier, e noi siamo andati in Toscana, nei luoghi di provincia dove il tecnico del Chelsea ha iniziato la sua carriera. Un reportage, a firma Simone Torricini e con gli scatti di Corrado Murlo, che ci dice molto del personaggio Sarri. E poi, un focus sugli assistenti in panchina di Alfonso Fasano e l’analisi del perché stiamo assistendo al boom delle multiproprietà nel calcio con Michele Chicco. Fuori dal campo, ma rimanendo in tema calcistico, un’intervista a Peter Eisenman, architetto di fama mondiale con una passione singolare: il calcio italiano, soprattutto quello minore. L’autore è Manuel Orazi, fotografie di Fabrizio Albertini.

Il 2018 è stato l’anno della pallavolo femminile, con l’Italia che ha raggiunto la finale e ha fatto appassionare milioni di italiani. Abbiamo perciò deciso di dedicare uno speciale non solo a una squadra, ma a tutto un movimento. La donna di copertina non poteva che essere lei, Paola Egonu, miglior giocatrice delle azzurre al Mondiale e diventata in breve tempo un’icona – l’ha raccontata Eleonora Cozzari; Sara Canali ha scritto un’indagine sul perché il movimento è così prolifico, e in generale perché è così praticato; e poi, per essere preparati, una guida al nuovo campionato di Serie A1, a cura di Duccio Fumero. Per finire, il longform di questo numero è dedicato all’arrampicata sportiva ed è firmato da Manuela Ravasio. Ci vediamo in edicola!


{