Lifestyle

La maglia degli Stati Uniti femminili è la più venduta di sempre da Nike in una stagione

Superate anche le vendite delle divise dei grandi club maschili.

La Nazionale femminile degli Stati Uniti non deve celebrare solo il quarto titolo mondiale (dopo quelli del 1991, 1999 e 2015), ma deve festeggiare anche un incredibile record di vendite: secondo i dati di Mark Parker, CEO di Nike, il kit della USWNT è il più venduto della storia in una sola stagione agonistica – sullo store online dell'azienda. Qualsiasi altra divisa da gioco calcistica, maschile e/o femminile, è stata superata nella classifica di vendita. Un risultato clamoroso, dato che Nike sponsorizza anche squadre di club conosciute in tutto il mondo come Barcellona, Psg e Chelsea, e Nazionali di grande impatto mediatico come Francia, Inghilterra e Brasile.

Il successo di vendita della maglia bianca indossata ieri nella finale iridata contro l'Olanda (2-0 per le americane, gol di Megan Rapinoe e Rose Lavelle) è il risultato di una lunga e intensiva strategia di investimento nel calcio e nello sport femminile. «È difficile quantificare quanto sia importante l'evoluzione del movimento femminile per Nike», ha spiegato Mark Parker. Non a caso, il brand americano è balzato in testa alla classifica per numero di reggiseni sportivi venduti nel Nord America. È la prima volta in assoluto.

Nike è stato il fornitore tecnico di 14 Nazionali al Mondiale femminile, e ha annunciato un aumento di vendite globali delle divise femminili del 200% rispetto all'edizione 2015 del torneo iridato – svoltasi in Canada e vinta dagli Stati Uniti. Intervistato da Vogue Business, un portavoce dell'azienda americana ha spiegato che il crescente interesse intorno al movimento femminile ha aumentato i pezzi venduti anche in paesi «in cui non si è sviluppata una grande tradizione di calcio femminile, ad esempio Brasile, Cile, Cina e Nigeria».

 

{