Calcio Internazionale

Nella Nazionale del Mali giocheranno tre Adama Traoré

L'esterno del Wolverhampton è nato in Spagna, ma ha annunciato di voler giocare con la Nazionale del suo paese d'origine.

Adama Traoré, 23enne esterno offensivo del Wolverhampton, ha scelto di giocare per la Nazionale del Mali. Traoré è nato ed è cresciuto in Spagna, anzi in Catalogna, tra L'Hospitalet de Llobregat e poi Barcellona, dove ha svolto il percorso giovanile nella Masia. Ieri, però, ha annunciato di voler rispondere alla convocazione della selezione del suo paese d'origine, dopo aver compiuto l'intero percorso giovanile come nazionale spagnolo – ha giocato nell'Under 16, 17, 19 e anche nell'Under 21.

La notizia diventa curiosa nel momento in cui si scorre l'elenco dei giocatori convocati negli ultimi mesi da Mohamed Magassouba, ct della selezione maliana: ci sono altri due calciatori che si chiamano esattamente Adama Traoré. Entrambi sono nella rosa del Metz, squadra della Ligue 1, solo che uno dei due, il centrocampista centrale di proprietà del Monaco nato nel 1995, conta nove presenze tra campionato e Coppa di Lega, mentre l'altro Adama Traoré – un esterno offensivo nato nel 1995 – non è ancora stato utilizzato in questa stagione. Il 24 giugno scorso, i due giocatori hanno segnato in occasione di una partita di Coppa d'Africa contro la Mauritania (4-1 il risultato finale), dopo che uno aveva sostituito l'altro nel corso del secondo tempo. Ora la situazione potrebbe diventare ancora più ingarbugliata: il Mali sarà impegnato giovedì prossimo contro la Guinea, poi affronterà il Ciad domenica 17 novembre. Nell'ultima lista dei convocati c'era un solo Adama Traoré, perché quello che non gioca nel Metz è stato escluso, ma nella prossima potrebbero essercene tre.

Secondo Transfermarkt, ci sarebbero altri due Adama Traoré che sarebbero eleggibili per essere chiamati dal ct del Mali. Entrambi, però, non sono mai stati nel giro della Nazionale. Infine, c'è un altro Adama Traoré che gioca in Australia, nel Melbourne Victory. Per lui, però, il problema-Mali non si pone: è ivoriano e conta già 13 presenze con la selezione maggiore del suo Paese.

{