Lifestyle

Com'è giocare l'ultima partita in casa con il club in cui sei arrivato a cinque anni

L'incredibile serata che ha vissuto Markus Rosenberg con il suo Malmö.

Per Markus Rosenberg la sua ultima partita casalinga con la maglia del Malmö è stata un'autentica favola a lieto fine. Rosenberg ha deciso di ritirarsi a fine anno, e quella di Europa League contro la Dinamo Kiev era l'ultima partita che giocava nell'impianto di casa. L'attaccante svedese ha iniziato a giocare a calcio proprio nel Malmö, quando aveva cinque anni; il debutto da professionista è avvenuto nel 2001, sempre con il club in cui ha mosso i primi passi Zlatan Ibrahimovic. Rosenberg ha poi vestito le maglie di Ajax, Werder Brema e West Bromwich tra le altre, prima di tornare al suo club del cuore nel 2014.

Per omaggiare la sua ultima esibizione in casa, i tifosi del Malmö – gli stessi che non sono stati teneri con Ibrahimovic e con la sua statua, nel giorno in cui l'ex calciatore di Milan e Psg ha annunciato di aver rilevato il 25 per cento delle quote dei rivali dell'Hammarby – hanno dedicato a Rosenberg una coreografia spettacolare. E l'attaccante 37enne è diventato l'eroe della serata: dopo aver segnato il gol del 2-2, ha siglato il gol del 4-3 definitivo a tempo scaduto, permettendo così al Malmö di battere la Dinamo Kiev e scavalcarli in classifica. Dopo la rete, Rosenberg è andato a festeggiare proprio tra i tifosi, per ricevere un abbraccio collettivo.

{

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni. Cookie policy