Advertisement

Calcio Internazionale

Il Borussia Dortmund ha già dimenticato Paco Alcácer

E non è solo "colpa" dell'arrivo di Haaland.

Il trasferimento e il grande esordio di Erling Haaland al Borussia Dortmund ha fatto felici i tifosi del club giallonero, e pure molti appassionati di calcio e di giovani talenti in giro per il mondo. Qualcuno, però, non è stato altrettanto contento di questa operazione, e dei suoi primissimi esiti. Si tratta di Paco Alcácer, attaccante spagnolo che da due stagioni si è trasferito in Germania dopo le esperienze con il Getafe, il Valencia e il Barcellona.

Advertisement

In realtà, la storia di Alcácer è un po' più lunga e tormentata e complessa, l'acquisto di Haaland va considerato come una conseguenza, non come una causa della sua progressiva sparizione dalla squadra di Favre. Tutto comincia questa estate, quando Alcácer viene riscattato dal Dortmund (21 milioni di euro al Barcellona) dopo una prima stagione in prestito di buona qualità, soprattutto per quanto riguarda il puro rendimento sotto porta: nella Bundesliga 2018/19, infatti, l'attaccante spagnolo ha segnato 18 gol in 26 partite. Il dato più esaltante, però, è quello relativo al rapporto tra gol segnati e minuti giocati, pari a una marcatura ogni 66' di gioco – anche nella scorsa stagione Favre non l'ha sempre schierato come titolare. La nuova annata sembrava essere iniziata con lo stesso ritmo: Alcácer ha segnato in tutte le prime sei partite ufficiali del Borussia, in Bundesliga, Supercoppa e Coppa di Germania. Poi però un infortunio (irritazione del tendine d'Achille) ha frenato la corsa del centravanti valenciano, che dal 28 settembre alla pausa invernale è entrato in campo solo cinque per spezzoni di gara, una sola volta da titolare. E non riesce a segnare nemmeno un gol.

L'annuncio dell'acquisto di Haaland ha sancito il fallimento dell'esperienza di Alcácer in Germania. In occasione del primo match con il norvegese in rosa, Augsburg-Borussia dello scorso 18 gennaio, l'attaccante spagnolo non è stato nemmeno convocato dal suo tecnico Favre. È la prima volta che Alcácer non viene inserito nella rosa per una partita ufficiale del Borussia pur essendo a disposizione. Tra l'altro, come scritto sul Der Westen, il tecnico del Dortmund ha dichiarato che la scelta di non convocare Alcácer va fatta risalire al suo «scarso impegno in allenamento». La tripletta di Haaland, subentrato nel corso del match a Piszczek, ha chiuso definitivamente il discorso, tanto che si parla di un possibile trasferimento – in Spagna – già in questa sessione di mercato.

{

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni. Cookie policy