Calcio Internazionale

Quali sono le squadre che fanno più dribbling in Europa?

La risposta corretta è duplice: quelle che giocano in Francia e quelle che hanno Neymar.

Una delle grandi accuse dei nostalgici del vecchio calcio è che i giocatori di oggi tentano poche volte l'uno contro uno. Ecco, non è del tutto vero: l'osservatorio sportivo CIES, infatti, ha evidenziato come tante squadre europee d'élite abbiano calciatori che tentano tante volte di dribblare il proprio avversario diretto. Secondo i dati raccolti in questa stagione nei cinque campionati più importanti d'Europa (Premier League, Liga, Serie A, Bundesliga e Ligue 1), inseriti nell'ultimo rapporto pubblicato, quelli che provano a farlo di più indossano la maglia del Psg: una volta ogni quattro minuti, anzi per la precisione 3 minuti e 58 secondi, un giocatore ora allenato da Mauricio Pochettino (fino a poche settimane fa il tecnico era Thomas Tuchel) prova a superare il proprio avversario. In questo dato, è evidente l'effetto-Neymar, che secondo un'altra piattaforma di raccolta statistiche (Whoscored) tenta 9.4 dribbling per partita, praticamente uno ogni dieci minuti di gioco.

Al secondo e terzo posto di questa particolare classifica ci sono Lione e Fulham (4 minuti e 7 secondi) per entrambe; ai piedi del podio c'è il Barcellona: i giocatori blaugrana tentano un dribbling ogni 4 minuti e 8 secondi. Il Fulham non sta vivendo una grande stagione – la squadra allenata da Scott Parker è terzultima a -3 dalla zona salvezza, ma deve recuperare due partite – eppure è anche una delle squadre a cui riescono più dribbling: il 66,2% dei tentativi va a buon fine. Il primato appartiene al Wolfsburg, che fa pochi dribbling (uno ogni 6 minuti e 29 secondi), però ha un'altissima percentuale di realizzazione (poco oltre il 70%).

In Italia, i record positivi appartengono a Cagliari e Juventus: la squadra di Di Francesco ha i giocatori che provano più spesso a superare gli avversari uno contro uno (un tentativo ogni 4 minuti e 52 secondi), mentre quella di Pirlo ha la miglior percentuale tra dribbling tentati e riusciti (65,4%). Le squadre meno orientate al dribbling per ciascuno dei cinque grandi campionati sono il Burnley in Premier League (un tentativo ogni 8 minuti e 46 secondi), l'Osasuna in Liga (uno ogni 8 minuti e 8 secondi, lìUnion Berlin in Bundesliga (7 minuti e 58 secondi), il Benevento in Serie A (7 minuti e 35 secondi) e lo Strasburgo in Ligue 1 (6 minuti e 44 secondi). Le meno abili in questo fondamentale risultano essere Werder Brema e Friburgo: i giocatori di entrambe le squadre non riescono ad arrivare al 50% di dribbling riusciti.

{