Passione dietro lo schermo

Nei due anni lontani dagli stadi, siamo stati costretti a vedere le partite in tv, al computer, sugli smartphone: è stato un calcio diverso, ma forse anche più semplice e accessibile per tutti.

Abbiamo passato due anni lontani dagli stadi, e il calcio è sempre stato un calcio… dietro lo schermo. Una condizione necessaria, inevitabile, e nemmeno troppo piacevole, ma che ha accelerato la digitalizzazione di questo sport, o comunque della sua fruizione. Partite viste in tv, partite viste al computer, partite viste al parco o con gli amici dagli smartphone, sempre più simili a schermi con la esse maiuscola, sempre più grandi, più definiti, più belli, più adatti anche a questo. Ora che gli stadi sono tornati a riempirsi, cosa rimarrà? Sicuramente un’abitudine in più, che vuole anche dire un calcio più a portata di mano, più per tutti, più semplice, più disponibile. Diverso rispetto al passato, certo, ma non per questo meno emozionante.
Il servizio di moda del numero 38 di Undici, Passione dietro lo schermo, realizzato con gli smartphone Xiaomi Italia.

 

 

Straight ankle jeans LEVI’S® RED TAB, Chuck lift high top in canvas con ricami CONVERSE; Smatphone XIAOMI Mi 11 5G Horizon Blue, da 679.90 euro

 

 

 

 

Undici X Xiaomi Italia, dal numero 38 della rivista
Foto di Claudia Ferri, moda di Francesca Crippa