Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

La prima espulsione alla moviola

Anouar Kali, centrocampista del Willem II, è stato espulso grazie all'aiuto della nuova tecnologia, utilizzata da quest'anno in Olanda.

Di Redazione Undici

Il centrocampista marocchino del Willem II Anouar Kali è il primo calciatore di sempre a venire espulso grazie al nuovo sistema di video referee, da poco adottato in Olanda. Durante la partita di Coppa disputata ieri sera contro l’Ajax, Kali ha ricevuto un’ammonizione al 60′ di gioco in seguito a un fallo commesso su Lasse Schone. L’arbitro Danny Makkelie, dopo essersi consultato via auricolare per una decina di secondi con il collega Pol Van Boekel, ha deciso di espellere il giocatore.

La nuova tecnologia video prevede che il direttore di gara, in caso di situazioni dubbie come un gol, un fuorigioco, un fallo o un rigore, possa chiedere a un assistente, posizionato davanti a uno schermo nella sala regia dello stadio, di rivedere l’episodio, per cambiare o confermare la decisione iniziale. Questo tipo di moviola, che non può essere richiesto dai giocatori, rappresenta una novità assoluta in Olanda e, più in generale, nel calcio professionistico.

 

Nell’immagine in evidenza, l’arbitro Pol Van Boekel osserva i replay della partita tra Ajax e Willem II (Jerry Lampen/Afp/Getty Images)