Iscriviti alla newsletter: scopri tutte le storie di Undici!



Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

E quindi gli Usa vorrebbero organizzare un altro Mondiale

Di Redazione Undici

Agli Stati Uniti non è andata giù la mancata qualificazione al Mondiale di Russia. Una volta mancato l’approdo alla massima competizione calcistica mondiale, hanno cominciato a lavorare a una sorta di torneo alternativo, in cui a sfidarsi sarebbero tutte le grandi assenti dal torneo organizzato dalla Fifa. L’idea coinvolgerebbe, oltre agli Usa, anche l’Italia, con Cile e Ghana. Secondo Sports Illustrated tutto sarebbe partito dalla Soccer United Marketing, la branca marketing-related che cura gli interessi della Major League Soccer e della United States Soccer Federation. L’ente si occupa principalmente di tutti gli aspetti legati alla promozione del calcio professionistico negli States, e con il danno subito con l’eliminazione di Pulisic e compagni l’idea di un torneo estivo alternativo servirebbe a tamponare i relativi danni d’immagine.

Welcome Ireland to the Alternative Facts NIT World Cup Invitational to take place at Yankee Stadium this summer featuring USA! Italy! Netherlands! Chile! Ghana! Wales! Not you, Scotland 👊🇺🇸😢💩

— Men in Blazers (@MenInBlazers) 14 novembre 2017

 

La proposta ha ovviamente subito un boost sui social dopo l’eliminazione dell’Italia. Con gli azzurri che non mancavano un Mondiale dal 1958, l’Olanda che ha saltato solo uno degli ultimi 7 tornei e si è piazzata al secondo posto in 3 occasioni e il Cile campione in carica del Sud America, si potrebbe dar vita a un mini campionato interessante. A quella che è stata già rinominata “la Coppa del Mondo dei perdenti”, potrebbero aggiungersi alcune realtà del Regno Unito come Scozia e Galles, oltre ai vicini irlandesi. Anche Camerun e Costa d’Avorio potrebbero unirsi al gruppo delle eliminate eccellenti. Per quanto riguarda la fattibilità, bisognerà capire se la Fifa permetterà lo svolgimento in contemporanea con un torneo importante come la Coppa del mondo.