Condividi su Facebook Condividi su Twitter Invia una e-mail

Il Manchester City ha un problema con le piccole

E Rafa Benítez ne ha approfittato.

Di Redazione Undici

Il Manchester City ha perso martedì 2-1 sul campo del Newcastle di Rafa Benítez e, in caso di vittoria del Liverpool sul Leicester mercoledì, scivolerebbe a -7 punti dai Reds e dalla testa della classifica. Dopo il gol di Agüero al primo minuto, Rondón e Ritchie su rigore hanno condannato gli uomini di Guardiola a una sconfitta inattesa e pesante, non la prima contro una squadra medio-piccola. I Citizens hanno perso quattro partite in questa Premier e, eccezion fatta per il 2-0 subìto sul campo del Chelsea, le altre non sono arrivate contro dirette concorrenti: oltre al Newcastle, il City ha perso contro il Crystal Palace e contro il Leicester. Dei due pareggi, uno è arrivato contro il Liverpool (battuto poi nel ritorno), l’altro contro il Wolverhampton.

Il rigore di Ritchie per il 2-1. Secondo Transfermarkt, il valore della rosa del City è di 1,13 miliardi di euro, contro i 176 milioni del Newcastle United

Tra le 18 vittorie collezionate quest’anno in campionato, il Manchester City ha battuto il Liverpool, il Tottenham, l’Arsenal e il Manchester United. Una tendenza simile a quella dello scorso anno: in un campionato che il City ha dominato, arrivando a 100 punti, nel 2017/8 erano arrivate ben otto vittorie e solo due sconfitte contro le cinque grandi, mentre i quattro pareggi erano stati contro l’Everton, il Crystal Palace, il Burnley e l’Huddersfield. Se quest’anno le sconfitte contro le piccole rischiano di compromettere la corsa al repeat in Premier League, gli ottimi risultati ottenuti contro le big fanno ben sperare per la Champions League, vero obiettivo del City (che non l’ha mai vinta) e di Guardiola (che non raggiunge la finale da 2011).