Calcio

Boris Becker, hooligan a sua insaputa

becker-scarf-headhunters

L'ex tennista tedesco Boris Becker mercoledì sera si trovava a Stamford Bridge per seguire in diretta l'ottavo di finale di Champion's League tra la squadra di casa, il Chelsea, e il Paris St. Germain. Fotografato in tribuna vip, mostrava una sciarpa dei Blues piuttosto sui generis, in quanto raffigurante il logo degli Headhunters, uno dei gruppi hooligan più temuti del calcio inglese, protagonisti delle violenze che trovarono l'apice negli anni Settanta e Ottanta.

Quella di Becker, tuttavia, non era una dichiarazione di simpatia. Intervistato dalla Bild, ha dichiarato di essere totalmente all'oscuro del significato della scritta sulla sciarpa, da lui stesso comprata fuori dallo stadio qualche anno fa.


{

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni. Cookie policy