Calcio

Gli Australian Open in tv

Su Eurosport il primo Slam dell'anno: 400 ore di copertura totale. Tra le voci anche quella di Adriano Panatta.

XXX of ZZZZ plays a forehand in his/her second round match against XXXX of ZZZZZ during day three of the 2015 Australian Open at Melbourne Park on January 21, 2015 in Melbourne, Australia.

Il cerchietto rosso sul calendario è a metà tra il 17 e il 18 gennaio, ma la mancanza di precisione è solo colpa del fuso orario. Lo sanno benissimo gli appassionati della racchetta, pronti a non perdersi nulla del primo Slam stagionale, nonostante il jet lag, grazie all’ampia copertura di Eurosport, l'emittente che trasmetterà in esclusiva assoluta il torneo di Melbourne. L'Australia, del resto, è un altro mondo: qui inverno laggiù estate, da noi notte, per loro giorno, ma il grande tennis, però, può unire luoghi e abitudini lontane.

GettyImages-462557218

Eurosport, la piattaforma sportiva multimediale del gruppo Discovery, si prepara alla sua prima maratona tennistica dell'anno: 400 ore di copertura totale su Eurosport 1 e 2 (disponibili su Sky in HD, canali 210 e 211, e su Mediaset Premium, canali 372 e 373), di cui 230 in diretta; live lunghi tredici ore su Eurosport 1, dall'una del mattino fino al pomeriggio successivo, e dieci ore su Eurosport 2 per i primi turni del torneo; la fase conclusiva, a partire dai quarti di finale, in diretta integrale su Eurosport 1.

Eurosport detiene i diritti televisivi degli Australian Open fino al 2021

Il tennis vivrà la sua prima festa del 2016 con addosso i colori di Melbourne Park, nel caldo dell'estate australe e australiana, sui televisori di 243 milioni di abbonati Eurosport in 99 nazioni diverse. La squadra italiana di cronisti vedrà alternarsi al microfono Jacopo Lo Monaco, Federico Ferrero, Guido Monaco, Dario Puppo e Niccolò Trigari, che saranno affiancati per il commento tecnico da Barbara Rossi, Gianni Ocleppo, Lorenzo Cazzaniga, Stefano Semeraro e Fabio Colangelo. A partire dalla seconda settimana degli Australian Open, il team Europort si arricchirà anche delle analisi di Adriano Panatta, vincitore della Coppa Davis del 1976 e di un'edizione del Roland Garros, sempre nello stesso anno.

Panatta non sarà l'unica grande voce tecnica di Eurosport, che conferma i volti protagonisti dei suoi classici appuntamenti di approfondimento: il primo è lo storico magazine “Game, Set and Mats”, da sempre in onda durante i tornei dello Slam e condotto da Mats Wilander e Barbara Schett in due trasmissioni quotidiane, alle 10.30 e alle 14.15. Il secondo si intitolerà “The Coach” e sarà a cura di Patrick Mouratoglou, allenatore di Serena Williams. Con l'ausilio della realtà aumentata, Mouratoglou proverà a interpretare in anteprima le scelte tattiche dei grandi tennisti impegnati nei match più importanti.

I campi live saranno 16, su Eurosport Player si potrà seguirli in contemporanea

Il tennis agli Australian Open sarà giocato, spiegato e interpretato, tutto su Eurosport. Ma sarà anche un evento alla portata di tutti, su tutte le piattaforme, grazie a una potenziata copertura multimediale. Il torneo di Melbourne sarà infatti visibile sul servizio di streaming online Eurosport Player, accessibile da PC, dispositivi mobili iOS e Android e connected tv. Oltre alla diretta simultanea delle emittenti televisive Eurosport 1 ed Eurosport 2, attraverso Eurosport Player sarà possibile seguire fino a 16 campi live, in contemporanea, grazie ai canali aggiuntivi.

GettyImages-462608800

Lo spettacolo degli Australian Open, il più pop tra i tornei dello Slam, aprirà la stagione del grande tennis in tv: Eurosport trasmetterà in esclusiva anche Roland Garros e US Open, per un totale di mille ore live di racchette, servizi, demi-voleé e lungolinea di rovescio a portata di telecomando, parabola, mouse. Grazie a tutto questo ognuno di noi potrà trovarsi a Melbourne Park, alla Rod Laver Arena, nello stesso momento, tra il 17 e il 18 gennaio. Perché questa è passione che unisce, anche quelli che magari non riescono a essere precisi quando si tratta di mettere un cerchietto rosso su un calendario. L'Australia è un altro mondo, ma il tennis è uguale dappertutto.

 

Nell'immagine in evidenza, Roger Federer durante gli Australian Open dello scorso anno. Hannah Peters/Getty Images

{

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni. Cookie policy