Calcio

È spuntata la cocaina di Rio 2016

Alcuni narcos hanno brandizzato le bustine con i cinque cerchi olimpici, con tanto di trademark e avvertenze.

Colombian police personnel from an anti-narcotics unit custody part of some five tons of cocaine seized in an illegal laboratory producing cocaine hydrochloride belonging to the ERPAC (Ejercito Popular Antisubversivo de Colombia) criminal gang, on October 13, 2011, in the municipality of Puerto Gaitan, Meta department, Colombia. In the huge infrastructure, which had 34 rustic buildings capable of produce between 500 and 800 kilos of cocaine per week, police seized 5 tons of cocaine hydrochloride, a ton of cocaine base and 120 tons of precursor chemicals, according to authorities. AFP PHOTO/Guillermo LEGARIA (Photo credit should read GUILLERMO LEGARIA/AFP/Getty Images)

A pochi giorni dall'inizio delle Olimpiadi di Rio 2016 tra le strade della città hanno preso a circolare delle buste di cocaina con impresso il logo ufficiale della manifestazione. Da sempre i Giochi rappresentano una grande occasione per i brand, ogni quattro anni ne nasce uno appositamente legato alla manifestazione e i differenti marchi danno vita a una lotta serrata alla ricerca di visibilità.

In questo flusso di advertising e ricerca spasmodica di creare un'immagine coerente si inseriscono ora anche i narcos brasiliani. Qualche giorno fa, infatti, sono state sequestrate dalla polizia locale ben 93 sacche di cocaina riportanti il logo ufficiale della manifestazione con tanto di marchio ™ e avvertimento alla prudenza nell'utilizzo: «non usare vicino ai bambini».


{

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni. Cookie policy