Calcio

Cosa pensa Griezmann dei calciatori gay

Atletico Madrid's French forward Antoine Griezmann celebrates after scoring a goal during the Spanish league football match RCD Espanyol vs Club Atletico de Madrid at the RCDE Stadium in Cornella de Llobregat on April 22, 2017. / AFP PHOTO / LLUIS GENE (Photo credit should read LLUIS GENE/AFP/Getty Images)

Da anni si parla dell'omofobia nel calcio come l'ultimo tabù da abbattere prima di avere completa libertà in uno sport ancora troppo cameratista. Uno degli ultimi a intervenire sulla questione è stato Antoine Griezmann: intervistato dal magazine ICON, l'attaccante dell'Atlético Madrid ha dichiarato che molti non fanno coming out per paura delle ripercussioni, insulti e intimidazioni da parte di chi fa parte del mondo calcistico. «Molti colleghi hanno paura di esprimersi a riguardo. Dobbiamo sempre apparire forti e duri, ma siamo spaventati di cosa le persone potranno dire o pensare riguardo a noi. Ovviamente io non ho niente contro nessuno, ho profondo rispetto di tutti. Credo che non avrei nessun problema a fare coming out [se fossi gay] ma ovviamente è molto più facile dirlo quando non si è coinvolti direttamente».

MADRID, SPAIN - MARCH 05: Antoine Griezmann of Atletico de Madrid celebrates scoring their third goal during the La Liga match between Club Atletico de Madrid and Valencia CF at Estadio Vicente Calderon on March 5, 2017 in Madrid, Spain. (Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

Negli scorsi giorni aveva fatto abbastanza discutere una foto postata su Instagram da Keita Balde e Patric della Lazio. I due giocatori biancazzurri avevano contemporaneamente messo online una foto che li ritraeva mano nella mano a bordo piscina, suggerendo un bromance tra compagni di squadra poi “smentito” dai due come “uno scherzo”. I due avevano infatti già postato altre immagini che li ritraevano insieme, e lo stesso Patric ha mostrato come la foto fosse originalmente composta da tre uomini e non solo dai due giocatori della Lazio.

Sempre dall'intervista di Antoine Griezmann, il calciatore dell'Atlético ha continuato sottolineando come «ci sono troppe cattive persone nel nostro mondo, i calciatori possono essere molto spaventati di esprimersi e poi entrare in uno stadio e venire insultati».


{