Calcio

C'è un caso razzismo che coinvolge il Chelsea, i tabloid e Sterling

Manchester City's English midfielder Raheem Sterling reacts after missing a chance during the English Premier League football match between Manchester City and Bournemouth at the Etihad Stadium in Manchester, north west England, on December 1, 2018. (Photo by Paul ELLIS / AFP) / RESTRICTED TO EDITORIAL USE. No use with unauthorized audio, video, data, fixture lists, club/league logos or 'live' services. Online in-match use limited to 120 images. An additional 40 images may be used in extra time. No video emulation. Social media in-match use limited to 120 images. An additional 40 images may be used in extra time. No use in betting publications, games or single club/league/player publications. / (Photo credit should read PAUL ELLIS/AFP/Getty Images)

Durante la partita tra Chelsea e Manchester City è stato ripreso un tifoso londinese mentre urlava all'indirizzo di Raheem Sterling un'espressione che sembrerebbe, con ogni evidenza, un pesante insulto razzista: «Fucking black c*nt». Il tifoso, intervistato dal Daily Mail, avrebbe negato le accuse in modo un po' goffo, sostenendo di aver utilizzato l'espressione «manc», ovvero un'abbreviazione di “mancuniano”, e non «black». Sia la polizia che il Chelsea hanno avviato delle indagini.

Il fatto ha suscitato molte polemiche: Ian Wright ha twittato: «The bad old days are back! Chelsea you have been shamed by this disgusting racist fan! absolutely no doubt about what he says», mentre Rio Ferdinand, da tempo uno dei più apprezzati pundit inglesi, ha scritto: «Continueremo a permettere che esista questo tipo di comportamento? Il tutto per prendere a calci una palla!».

Si è aperto però un capitolo in più, e c'entra il fatto che il giocatore coinvolto sia Raheem Sterling: in molti hanno notato come Sterling, da anni, sia preso di mira dai principali tabloid (giornali populisti e di destra) come SunDaily MailDaily Star, per comportamenti che non avrebbero nulla di problematico, e di come questo atteggiamento, già indice di discriminazione, abbia aumentato il razzismo verso il giocatore. Sta girando molto un thread su Twitter di Adam Keyworth che ha messo insieme oltre 30 casi in cui il nazionale inglese è stato “sbattuto” in prima pagina per notizie innocue (si trova qui), come qui sotto, quando venne accusato di essere un traditore per essere stato fotografato con un'amica:

oppure viene criticato (non esplicitamente, ma ci siamo capiti: una notizia del genere è una non-notizia, ed è implicitamente e subdolamente critica) per non aver lavato la sua auto:

Questo ha spinto il Sun a rispondere alle critiche negando ogni accusa di razzismo:

Lo stesso Sterling, su Instagram, ha parlato di un doppio standard fondato sul razzismo (consapevole o meno), citando la diversa copertura da parte del Daily Mail della stessa notizia, più o meno: quando due giovani prodotti del vivaio del Man City comprarono una casa per la propria madre. Il titolo riferito al primo, Tosin Adarabioyo, inglese di origine nigeriane, strillava così: «Un giovane giocatore del Manchester City, di 20 anni, compra una casa del valore di 2,25 milioni di sterline anche se non ha mai giocato una partita di Premier League». Nel titolo riferito al secondo, Phil Foden, diciottenne inglese e bianco, si legge un più compassato: «La stella del Manchester City Phil Foden compra una casa di due milioni di sterline per sua mamma».

Visualizza questo post su Instagram

Good morning I just want to say , I am not normally the person to talk a lot but when I think I need my point to heard I will speak up. Regarding what was said at the Chelsea game as you can see by my reaction I just had to laugh because I don’t expect no better. For example you have two young players starting out there careers both play for the same team, both have done the right thing. Which is buy a new house for there mothers who have put in a lot of time and love into helping them get where they are, but look how the news papers get there message across for the young black player and then for the young white payer. I think this in unacceptable both innocent have not done a thing wrong but just by the way it has been worded. This young black kid is looked at in a bad light. Which helps fuel racism an aggressive behaviour, so for all the news papers that don’t understand why people are racist in this day and age all i have to say is have a second thought about fair publicity an give all players an equal chance.

Un post condiviso da Raheem Sterling x 😇 (@sterling7) in data:


{