Calcio Internazionale

Un calciatore del RB Lipsia giocherà con la squadra professionistica di eSports del RB Lipsia

Diego Demme è molto bravo in campo, ma anche alla consolle.

Diego Demme è una delle colonne del centrocampo del RB Lipsia, è nato in Germania da una famiglia di origine italiana e la sua pagina Wikipedia racconta come suo padre abbia scelto il nome di battesimo Diego in onore di Maradona. Nagelsmann, tecnico della squadra tedesca, lo ha utilizzato in tutte le partite della Bundesliga 2019/20, facendolo subentrare tre volte dalla panchina; anche in Champions ha giocato da titolare. Insomma, parliamo di un calciatore importante per la squadra di proprietà della Red Bull, e il suo impatto sul club va anche oltre il campo: a partire dal 4 novembre 2019, infatti, Demme entrerà a far parte del RB Lipsia virtuale, che partecipa alla Bundesliga di eSports.

La squadra del Lipsia sarà costituita da Demme e dai professionisti Cihan Yasarlar e Alex Czaplok; insieme a loro, ci sarà anche il tifoso Alexander Breuer, che ha vinto un contest “fan spot” nell'ultimo weekend e quindi è entrato nel gruppo da una porta “secondaria”. Proprio uno dei professionisti virtuali, Yasarlar, ha spiegato che l'inserimento di Demme nel suo team non è solo un'operazione commerciale: «Spesso i giocatori della squadra “reale” ci sfidano, per verificare quanto sono bravi. Le partite contro Diego sono sempre molto tirate, è bravo sul campo ma anche con il joypad. Se siamo insieme al centro sportivo, cerchiamo sempre di sfidarci».

Il nuovo torneo ufficiale eSports della Bundesliga si giocherà su FIFA20, titolo di EA Sports, e durerà da novembre a febbraio. Le squadre iscritte sono 11, le prime sei della regular season si qualificano per i playoff che decreteranno il team campione di Germania. Il titolo dello scorso anno è andato al Werder Brema, il RB Lipsia si è classificato all'11esimo posto, l'ultimo della graduatoria. Avevano bisogno di fare mercato virtuale, e hanno pescato dalla rosa di Nagelsmann.

{