Calcio Internazionale

Setién ha aggregato tredici giocatori delle giovanili alla prima squadra

Il Barcellona sta riscoprendo la Masia?

Il Barcellona ha vinto l'ultima partita in casa contro il Levante 2-1 grazie ad Ansu Fati, che è diventato il più giovane giocatore nella storia della Liga a segnare due gol in una partita (a 17 anni e 94 giorni). Il nuovo allenatore Quique Setién sta cercando di costruire una nuova identità per il club catalano lavorando sul rinnovamento di alcune dinamiche interne. Una di queste è il ripristino del legame con i talenti della Masia, così nell'allenamento di lunedì l'ex tecnico del Betis ha chiamato un totale di tredici giocatori attualmente impegnati nella squadra filiale e/o del settore giovanile. Dopo la sfida vinta con il Levante, nella sessione mattutina, al centro d'allenamento Joan Gamper c'erano nove giocatori del Barcellona B e quattro dell'Under 19, sommati ai diciotto giocatori della prima squadra rimasti disponibili. Il Barcellona ha Piqué squalificato e diversi infortunati – Suárez out fino a maggio, Dembélé tornerà da qui a un mese –, e in questa settimana dovrà affrontare due incontri molto delicati: l'Athletic Bilbao giovedì nei quarti di finale di Copa del Rey e il Real Betis domenica in Liga.

I giocatori chiamati da Setién dal Barca B sono Iñaki Peña, Sergi Puig, Mingueza, Cuenca, Monchu, Matheus, Riqui Puig, Collado, Rey Manaj; dalla formazione under 19 invece sono arrivati Mika, Antonio Jesús, Konrad e Nils. Setién aveva già fatto intendere che avrebbe insistito molto sui talenti interni del Barcellona, tanto che nella gara contro il Granada vinta 1-0 ha mandato in campo addirittura otto giocatori cresciuti nella Masia (oltre ai soliti Messi, Piqué, Busquets, Alba e Sergi Roberto sono scesi in campo anche Fati, Carles Pérez e Riqui Puig). Si tratta di un cambio rispetto al recente passato, infatti la Masia era considerata in crisi da un po' di anni, costringendo così la società ad acquistare giocatori da altre squadre e a smettere di fatto di insistere sul proprio vivaio, esaltato storicamente come il più prolifico e florido d'Europa.

Setién ha fatto giocare in prima squadra anche Alex Collado, esterno spagnolo classe 1999, concedendogli cinque minuti nella sconfitta 2-0 contro il Valencia di una settimana fa. In questa stagione, finora, hanno esordito in prima squadra un totale di tre giocatori della Masia: il già citato Collado, il difensore uruguaiano Ronald Araujo (comparso però quando in panchine c'era ancora Valverde) e soprattutto Ansu Fati. L'esterno di origine guineane (con passaporto spagnolo) è diventato un simbolo del settore giovanile blaugrana: ha già segnato quattro gol in tredici partite con il Barcellona ed è stato il terzo giocatore più giovane di sempre a esordire con i catalani (a sedici anni, nove mesi e venticinque giorni).

{

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni. Cookie policy