Calcio Internazionale

L'Italia è pronta per l'Algarve Cup

Uno dei tornei più importanti del calcio femminile.

Quando l'Italia ha partecipato per l'ultima volta all'Algarve Cup, il calcio femminile era uno sport decisamente diverso da oggi. Nel 2008, infatti, era meno considerato a tutti i livelli, c'erano pochissimi volti riconoscibili al grande pubblico, un seguito e un impatto mediatico come quelli del Mondiale che si è giocato in Francia, poco meno di un anno fa, sarebbero stato difficili solo da immaginare. Le Azzurre, dodici anni fa, arrivarono al sesto posto dietro Stati Uniti, Danimarca, Norvegia, Germania e Svezia, il secondo miglior risultato dopo il quarto posto del 2004; il peggior piazzamento, invece, è il settimo posto delle edizioni 1995 e 2007.

Per questa nuova partecipazione, l'obiettivo è stato individuato da Milena Bertolini, commissario tecnico delle Azzurre: «Dalle ragazze mi aspetto una grande motivazione, una grande voglia di giocare in questa competizione. Per noi è motivo di orgoglio essere stati invitati e lo dobbiamo dimostrare dal primo minuto che scendiamo in campo». L'Algarve Cup ha una particolarità: si tratta di una competizione a invito, non c'è un percorso di qualificazione, ogni anno vengono selezionate delle rappresentative che prendono parte al torneo, che si sviluppa in turni a eliminazione diretta, quarti di finale, semifinali e poi le finali per determinare le varie posizioni in classifica. È una delle manifestazioni più importanti del panorama femminile, insieme alla SheBelieves Cup e alla Cyprus Cup, che si svolgono in contemporanea negli Stati Uniti e a Cipro.

Questa sera, le Azzurre affronteranno il Portogallo padrone di casa. Calcio d'inizio della partita alle ore 21.15. In caso di vittoria, il match successivo le vedrà impegnate contro la vincente del match tra Nuova Zelanda e Belgio. Dall'altra parte del tabellone, ci sono Germania, Svezia, Norvegia e Danimarca. Sulla squadra avversaria in questa gara d'esordio, Bertolini si è espressa così: «Abbiamo già affrontato e battuto il Portogallo, ma all’Algarve Stadium sarà un’altra storia. È una squadra in netto miglioramento, che davanti ai propri tifosi darà sicuramente il massimo. Ha calciatrici che giocano in campionati importanti e perciò mi aspetto una partita di altissimo livello».

La squadra che è partita alla volta del Portogallo è formata, in larghissima parte, dalle calciatrici che hanno ben figurato alla Coppa del Mondo 2019 – l'eliminazione è arrivata solo ai quarti di finale, per mano dell'Olanda. Ci sono il capitano Sara Gama, Laura Giuliani, Alia Guagni, Cecilia Salvai, Elena Linari, Elisa Bartoli, Lisa Boattin, Manuela Giugliano, Martina Rosucci, Cristiana Girelli, Barbara Bonansea. I volti nuovi integrati in questa rosa di alta qualità sono quelli di Alice Tortelli, difensore della Fiorentina, di Arianna Caruso, centrocampista della Juventus, di Marta Mascarello, centrocampista della Fiorentina, di Agnese Bonfantini, attaccante della Roma, e di Tatiana Bonetti, attaccante della Fiorentina. La sfida contro il Portogallo sarà trasmessa in diretta su RaiSport.


{

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni. Cookie policy