Società

La formazione della Figc è disponibile su internet, per tutti

Da oggi sarà online l'introduzione video a tre corsi del Settore Tecnico. Anche Eni ha avviato Joule, un nuovo progetto di sviluppo digitale.

Da giovedì 14 maggio inizierà una nuova iniziativa di formazione digitale organizzata dalla Federcalcio: sul sito Figc.it saranno pubblicate tre videolezioni introduttive ai corsi del Settore Tecnico. I coordinatori agli insegnamenti spiegheranno come si compongono i percorsi formativi delle loro discipline: il primo è affidato al Responsabile dell’area di Match analysis del Club Italia, Antonio Gagliardi. Nei video, il preparatore azzurro spiegherà come approcciare l’analisi statistica delle partite e il trattamento dei Big Data, uno strumento indispensabile nel calcio professionistico e che aiuta gli appassionati a capire meglio il gioco. Le lezioni introduttive di questo corso dureranno fino al 18 maggio.

Dopo sarà la volta di altre video curati da Filippo Galli, ex difensore e responsabile del settore giovanile del Milan, entrato nel Settore Tecnico della Federcalcio nell'estate 2019. Galli introdurrà il corso per “Responsabile di Settore Giovanile”, per formare professionisti nella valorizzazione dei giovani talenti. Il terzo appuntamento sarà affidato a Marco Zunino, responsabile del corso per “Osservatore in ambito calcistico” che nei suoi video illustrerà la metodologia di lavoro di chi esercita l’attività di scouting.

Anche Eni, partner della Figc, ha avviato un nuovo progetto di formazione: Joule è la nuova scuola per giovani imprenditori e imprenditrici, basata sui valori dell’integrazione, della crescita sostenibile e dello sviluppo di una leadership consapevole. Le aziende del presente e del futuro devono fronteggiare sfide complicate, per esempio il cambiamento climatico, e perciò concetti fondamentali come la decarbonizzazione e l'economia circolare diventeranno sempre più importanti. Joule si svilupperà in due direzioni differenti: Human Knowledge Program sarà il percorso riservato a 25 imprenditori e imprenditrici Under 40, a cui saranno destinate delle borse di studio, mentre Energizer sarà l'acceleratore per startup pensato per supportare chi ha già avviato un’impresa sostenibile, ma fatica a svilupparla. La formazione di Joule sarà gratuita, e mirata a sostenere la crescita di persone e delle aziende che guideranno la ripartenza economica dell'Italia nell'era post-pandemia, senza trascurare le priorità a lungo e lunghissimo termine.


{

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni. Cookie policy