Calcio Internazionale

Il gol più bello del post-lockdown?

Forse sì, e l'ha segnato Junuzovic durante Rapid Vienna-Salisburgo 2-7.

Zlatko Junuzovic ricorderà a lungo la partita giocata mercoledì 24 giugno dal suo Salisburgo contro il Rapid Vienna all'Allianz Stadion, impianto della capitale austriaca. La ricorderà per il risultato colto insieme ai compagni – un 2-7 che non ammette discussioni, e che ribadisce quanto il club della Red Bull sia fuori scala per la Bundesliga – ma anche e soprattutto per la splendida marcatura arrivata quando il risultato era 5-1 in favore degli ospiti. Il centrocampista austriaco ha battuto il portiere avversario con un tiro fantastico, dopo calcio d'angolo a spiovere dalla destra: Junuzovic si coordina, tenta una conclusione al volo di destro, a incrociare, e la palla finisce nel sette. Nell'esultare, molti compagni di Junuzovic si sono messi le mani nei capelli, increduli per la bellezza del tiro che avevano appena visto.

Per Junuzovic, 33enne cresciuto nel Grazer AK con un passato da sei stagioni in Bundesliga, nel Werder Brema, si tratta della terza rete stagionale in campionato, a cui va aggiunta una marcatura in Coppa d'Austria. Grazie al 7-2 in casa del Rapid Vienna, il Salisburgo ha consolidato il suo primo posto nella Poule scudetto, con otto lunghezze di vantaggio sul LASK Linz – che però è stato penalizzato di quattro punti per aver violato le direttive di sicurezza durante il lockdown. La vittoria di questo campionato non sembra in discussione, e per il club della Red Bull si tratterebbe del settimo trionfo consecutivo, l'undicesimo nelle ultime quattordici stagioni.

{

Per migliorare la tua esperienza utilizziamo cookie tecnici, statistici e di profilazione, anche di terze parti, per fornire un accesso sicuro al sito, analizzare il traffico sul nostro sito, valutare l’impatto delle campagne e fornire contenuti e annunci pubblicitari personalizzati in base ai tuoi interessi. Chiudendo il banner acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni. Cookie policy