Media

È stato annunciato il nuovo film di Slam Dunk

Venticinque anni dopo la fine della serie.

Un totale di 120 milioni di copie vendute nel mondo, 101 episodi e quattro film animati. Questi numeri fanno di Slam Dunk, il manga/anime di basket più importante della storia. Ora, però, la leggenda dello spokon (letteralmente: manga ambientati nel mondo dello sport) di Takehiko Inoue si arricchirà di un nuovo capitolo: proprio il creatore di Slam Dunk, sul suo profilo Twitter, ha annunciato ufficialmente la produzione di un nuovo film animato. Non ci sono ulteriori notizie/indiscrezioni sulla trama e sulla data d'uscita, ma di certo la semplice notizia di un nuovo prodotto alimenterà l'attesa dei fan – dopo che, l'anno scorso, è stato lanciato anche il gioco per dispositivi mobili. Anche Toei Animation, la casa di produzione dell'anime di Slam Dunk, ha confermato l'uscita del nuovo film e ha lanciato un sito internet dedicato a questa nuova opera – che però non aggiunge nulla alle pochissime notizie trapelate fino a questo momento.

Come detto, Slam Dunk è già diventato una serie animata (uscita nel 1993) e poi in quattro lungometraggi. Il manga è stato pubblicato in Giappone per la prima volta nel 1990, in Italia invece è stato importato da Panini qualche anno più tardi. L'ultima edizione italiana – composta da 20 volumi con nuove copertine – è in fase di pubblicazione dal 2019. Per quanto riguarda l'anime, invece, la prima edizione italiana risale all'anno 2000, quando fu trasmessa per la prima volta su MTv. L'ultimo OAV (acronimo di Original anime video, praticamente un film tratto dall'anime) risale invece al 1995.

La storia di Slam Dunk segue le vicende di Hanamichi Sakuragi – che all'inizio della narrazione frequenta il primo anno delle superiori nel liceo giapponese Shohoku e si innamora della compagna Haruko Akagi – e della sua squadra, in cui gioca anche l'amico/rivale Kaede Rukawa e che è capitanata da Takenori Akagi, fratello maggiore di Haruko. Secondo alcune stime, Slam Dunk ha avuto un successo – editoriale, ma anche culturale – superiore a quello di Captain Tsubasa (nome originale della serie che in Italia conosciamo come Holly e Benji), creando letteralmente dal nulla la fanbase giapponese per il basket, ma anche ispirando molti nuovi giocatori in tutto il mondo. Sotto, il tweet di Takehiko Inoue che annuncia la produzione del nuovo film.

{