Calcio Internazionale

Chi calcia meglio le punizioni in Europa?

Uno studio premia Messi, ma anche alcuni calciatori inaspettati.

Negli ultimi tempi si è parlato molto delle punizioni di Cristiano Ronaldo: il portoghese è spesso – o quasi sempre – il giocatore della Juventus incaricato di batterle. A far parlare, però, è stato il suo bilancio: solo una punizione vincente da quando è in bianconero, contro il Torino nel luglio 2020. Era stato il suo 43esimo tentativo con la maglia della Juventus, ma nemmeno quella trasformazione lo ha sbloccato: Ronaldo ha continuato a calciare le punizioni, ma con un tasso di conversione decisamente basso. Come illustra uno studio di GoalPoint, che ha raccolto i dati dei tiratori di punizioni dal 2017/18 tra i campionati inglese, italiano, spagnolo, tedesco, francese e portoghese, il 7 bianconero è tra i peggiori d'Europa quando c'è da segnare un calcio piazzato: un gol su 66 tentativi, con un tasso di conversione dell'1,5 per cento.

Chi sono, allora, i migliori tiratori di punizioni? In questo arco temporale, Leo Messi è stato quello che ne ha realizzate di più: 19, su 159 tentativi, con un'efficienza dell'11,9 per cento. Messi e Ronaldo sono i due calciatori che hanno calciato più volte su punizione: dietro di loro, Kolarov con 64 tentativi, Depay con 63, Grenier con 56 e Parejo con 55. A 53 c'è James Ward-Prowse del Southampton, che è il migliore per efficacia realizzativa tra chi calcia di più: il suo tasso di conversione si attesta attorno al 17 per cento – per effetto delle nove punizioni segnate. Intorno a quel dato troviamo anche un “italiano”, Sergej Milinkovic-Savic, e con loro Iago Aspas (Celta de Vigo), Andrej Kramaric (Hoffenheim) e Jonathan Schmid (Friburgo) sono gli unici a superare la percentuale del 15 per cento.