Calcio

Joe Hart e la partita perfetta

È stato decisivo nello 0-0 dell'Inghilterra contro la Slovenia, in particolare con una parata su Kurtic.

England's goalkeeper Joe Hart (C) makes a saveduring the Fifa World Cup 2018 football qualification match between Slovenia and England in Ljubljana, on October 11, 2016. / AFP / JOE KLAMAR (Photo credit should read JOE KLAMAR/AFP/Getty Images)

L'errore contro il Galles sulla punizione di Bale, l'incertezza contro l'Islanda costata l'eliminazione dell'Inghilterra agli Europei. L'estate di Joe Hart è cominciata così, con le critiche che gli piovevano addosso da stampa e tifosi, ed è proseguita con l'epurazione dal Manchester City ordita da Guardiola. Poteva essere l'inizio di un declino ma non lo è stato, perché Hart a Torino si è riscoperto portiere efficace e solido: quattro i gol subiti in cinque partite, una sola sconfitta con lui in campo, la certezza di essere uno dei punti di forza della squadra di Mihajlovic.

La fiducia ritrovata in Italia ha fatto bene al portiere inglese, che in Nazionale ha confermato il suo momento positivo: nello 0-0 contro la Slovenia, partita di qualificazione a Russia 2018, è stato il migliore dei suoi, esibendosi in una serie di parate decisive. Una, in particolare, su colpo di testa di Kurtic, è stata per molti uno degli interventi più belli della stagione: uno splendido balzo alla propria sinistra per impattare a mano aperta il pallone contro la traversa.

Questa mattina, Joe Hart si è guadagnato i titoloni sui giornali inglesi: per il Mirror, per esempio, è stato “eroico”. Anche l'allenatore Gareth Southgate ha voluto esaltare la prova del proprio portiere:«Due o tre parate sono state assolutamente eccezionali, ha dimostrato di che pasta è fatto. Davvero al top». Una prestazione provvidenziale per evitare quella che in Inghilterra è stata ribattezzata un'Islanda bis, ovvero un'altra figuraccia come quella agli ultimi Europei francesi.

Domande legittime

Dopo il caso Allardyce, l'Inghilterra sta vivendo un momento piuttosto complicato: per ora comanda il proprio girone con 7 punti, frutto di due vittorie e un pareggio, due punti in più di Lituania e Slovenia. Ma la squadra è tutt'altro che convincente: Southgate, il cui futuro a lungo termine sulla panchina della Nazionale non è ancora chiaro, ha detto di «aver ereditato un vero disordine» e che bisogna «raddrizzare la barca». Per questo la solidità tra i pali di Joe Hart, ancora imbattuto in queste prime tre partite di qualificazione (fanno sei di fila comprese le qualificazioni a Euro 2016), è stata finora la risorsa più preziosa dell'Inghilterra.

La prova di Joe Hart contro la Slovenia

 

Nell'immagine in evidenza, la parata di Joe Hart contro la Slovenia (Joe Klamar/AFP/Getty Images)


{